Visualizza Uscite
Data Autore Titolo
Quel Pazzo di Antonio...non si esce mai soli!
04/02/2012
AlbyDody
    Commento
Allora, Sabato mattina riesco/scopro che ho due ore libere senza impegni, finita la spesa mando due sms per altri due smaniosi improvvisati ma.... pazienza cause di forza maggiore, in solitaria. Vestito, adottata tecnica Danix per i piedini e via, Su topi, salita sino al bivio dei canaloni. Tutto bene, sapete quelle pozzanghere 100 mt prima del bivio, bene, passo la prima in mono vai gasato affronto la seconda, la terza squilla il cellulare, m'innervosisco sbaglio la manovra e...... addio tecnica Danix, una doccia!!!!!! Inizia il supplizio...... era mia moglie....... sono "umido". Ok va bene scaldo i guanti sul motore e riparto, faccio tutta la piana e me la faccio addosso, una bella pattinata sul ghiaccio ma ok, arrivo a dispensa e SONO COSTRETTO a fermarmi e riscaldare nuovamente i guanti! Neve zero. Le mani non so bene cosa siano, un tormento la frizione, attacco i canaloni, ci do dentro ho fretta, un paio di sbandate mi danno una calmata: oh scimpru sei solo! Arrivo su e niente.... giro a sx faccio quei canali in salita e passo la 723: ECCOLA!!!!! Da quel punto in poi sino alla sfinge mi fa compagnia. Allora dopo la 723 ho dovuto gioco forza andare pi adagio perch si camminava su una crosta di ghiaccio, sembrava di rompere dei bicchieri uno spasso! Ma ecco la fregatura mi fido e passo su una pozza e ....cavolo non si rompe il ghiaccio, mamma che paura/sbandata e sono ancora in piedi. Esco dalla sfinge e volendo evitare le lagopozze di dispensa vado nuovamente verso il nuraghe e giro a dx ripasso davanti alla 723 e mi dirigo verso Gbar. Sono "infradiciato" dai rami bassi pieni di neve. Morale una figata di giro, un principio di congelamento alle falangi e grande compagnia (immaginaria non sono pazzo Vi ho pensato). Questa scorribanda sulla neve mi ha veramente riportato indietro nel tempo quando con un amico Andrea (prematuramente scomparso) salivamo Lui con KTM GS125 (Sachs 6m) ed io con il Beta Simonini 4m sulla vecchia pietraia di Piscina Nuxedda completamente innevata........ Antonio (nostalgico)
Data Autore Titolo
Gennaio 2012
28/01/2012
AlbyDody
    Commento
Appuntamento alle 9.00 presso la sede della CONCORRENZA (Enduro Sardegna vedi anche il sito enduro@albody.com)! Presenti: Stefano Melis (fighetto con il furgone), Emiliano gambe corte, BXD, Alberto Dodero, Sandro Canepa, Massimo Benedetti (inizialmente mollato di fatto), Me. Solite discussioni sul giro da fare o non fare, chi la vuole cotta, cruda, cosa che da alcuni giorni stata discussa con SMS senza peraltro risolverla...... Comunque alla fine siamo condizionati dalla mancanza di assicurazione e TARGA di due Signori e quindi niente asfalto e da Capitana non facilissimo! Aspettiamo al solito Massimo e alle 9.20 lo molliamo e ci avviamo verso Sa Mandara e cominciamo a salire, al bivio dei canaloni con un bel freddo umido pungente arriva sms di Massimo di aspettarlo: sta arrivando! Lo rimolliamo ma alla fine ci raggiunge......... Divagazioni per cercare un passaggio per la piana dei cavalli ma.... asfalto sino a Dispensa Vecchia, break, colazione sigaretta e pietroni, nuraghe, sfinge (cespuglio solo per il sottoscritto con Canepa testimone che ride come un matto e mi evita per un soffio bravo non c' nulla da dire). Alla fine altra sigaretta (ma quanto fumano, BXD contento di avere compagnia) decidiamo di tornare verso la 723 per farla in discesa, dispensa vecchia e tornare dalla piana dei cavalli. Incomprensione con BXD che prosegue, ha avvisato Alberto che non ha fatto passa parola, e morale io e Massimo lo aspettiamo alla fine della 723 sino a quando Massimo andato a chiedere a dei tagliatori di legna se avessero visto la gialla....... Tutto ok passato per andare verso gerebar. Decidiamo di fare i canaloni in discesa, giusto per vederli e non fare asfalto! Che casino, ad una curva vado dritto e per girare un incubo sotto lo sguardo attento di Emiliano. "Cado" e rimango sotto la moto con la gamba dx piegata (infatti un dolorino al ginocchio c'), per tirarmi su ho usato il braccio in effetti pi che cadere nel canalone ti appoggi alla parete...... Alla lunga pallosa e snervante e....... in un punto mi sono visto male mi ha salvato la forcella perch la moto si proprio puntata e si stava ribaltando di lato. Stefano ed Alberto hanno avuto problemi con l'acqua: ci si poteva buttare la pasta. Ci dividiamo visto che Alberto e Massimo si stavano attardando, lasciamo Canepa di vedetta, ed io riaccompagno Ste ed Em alla base. Bella mattinata, bella compagnia, tante risate e dolori ..... il giorno dopo. Grazie a tutti!!! Antonio
Data Autore Titolo
Il ritorno di Ziu
2011
AlbyDody
    Commento
Dopo anni...appena 35, ci siamo incontrati per "scorribandare" in moto come una volta.
Data Autore Titolo
Sui Sette Fratelli
27/02/2010
AlbyDody
    Commento
La ricerca della variante "Peppineddu" non andata a buon fine. Dobbiamo insistere!
Data Autore Titolo
Sinnai-Gusana Parte quinta
29/03/2008
AlbyDody
    Commento
Attraverso i boschi alla fine intravvediamo il lago. Nonostante i frastimi di Franco, siamo arrivati a Gusana.
Data Autore Titolo
Sinnai-Gusana Parte quarta
29/03/2008
AlbyDody
    Commento
La mattina ad Aritzo Lallo continua a farci sorprese: ruota anteriore bucata! Fatta la riparazione presso un gommista proseguiamo verso Gusana. Dopo il valico di Tascus lasciamo l'asfalto per uno sterrato bellissimo in mezzo al bosco.
Data Autore Titolo
Sinnai-Gusana Parte terza
28/03/2008
AlbyDody
    Commento
Abbiamo visitato il nuraghe, quindi proseguito ammirando Perda e Liana; intanto il sole era tramontato e la strada era ancora tanta. Finalmente arriviamo alla pietra con le indicazioni e giriamo a sx. Da uno sterrato buono si passa ad una strada pi stretta che gira intorno a delle cime innevate.(la neve sulla strada 1175 m.). Si comincia la discesa verso Aritzo e la strada diventa pietraia il sole tramonta del tutto, il gps non si legge pi, prendiamo dei bivi a caso, ma alla fine decidiamo di fermarci credendo di aver sbagliato strada. E' completamente buio e fa freddo, la benzina poca e non possiamo permetterci di sbagliare. Vediamo una luce, un ovile, contro le resistenze di Lallo mi avvicino e chiedo aiuto o cmq un posto x dormire. Il proprietario del cuile, tale Dino Monni, su richiesta di Lione si offre ad accompagnarci fino alla strada buona. Meno male, altrimenti ci aspettava una notte all' aperto con temperature sotto lo zero. Quindi seguiamo il suo fuoristrada attraversando guadi e pietraie alla cieca , finche sbuchiamo in uno sterrato buono, lo salutiamo e ringraziamo proseguendo per Aritzo. Alle 20,30 siamo in albergo.
Data Autore Titolo
Sinnai-Gusana Parte seconda
28/03/2008
AlbyDody
    Commento
Abbiamo perso tre ore e mezza di tempo e dopo questo, Lallo, da Punta di Diamante, viene ribattezzato Cuscinetto Ferito. Proseguiamo verso Esterzili e da l, attraverso una foresta di abeti (Canada), fino a Seui. Fin qui tutto a posto; caff in un bar e poi verso il nuraghe Ardasai.
Data Autore Titolo
Sinnai-Gusana. Parte prima
28/03/2008
AlbyDody
    Commento
Nonostante il brutto tempo, all' ultimo minuto decidiamo di partire. Io, Lione e Lallo; Franco ci ha mollato...peggio x lui. Le moto stracariche per affrontare i 2 giorni di fuoristrada da Sinnai al Lago di Gusana. Il tempo incerto, ma andiamo lo stesso. Tutto bene fino a Ballao, poi arrivando ad Escalaplano Lallo rompe irrimediabilmente i cuscinetti della ruota posteriore. Siamo fermi e son le 12,30 ca. Deviamo ad Escalaplano dove troviamo un'officina che chiaramente non ha i cuscinetti; telefoniamo da Planet e li troviamo: Piras si fionda l prima che chiudano, li ritira e li porta al Pacinotti ad Anna. Alle 13,30 Anna parte alla volta di Escalaplano ed alle 14,45 ci consegna i cuscinetti. Ore 15,30 si riparte nonostante i frastimi di Franco.
Data Autore Titolo
PUNTA DI DIAMANTE
febbraio 2008
Lione
    Commento
Il tagliafuoco maledetto. Giornata indimenticabile. La nostra punta di diamante in azione. A presto.
Data Autore Titolo
I NOSTRI EROI
febbraio 2008
Lione
    Commento
Il tagliafuoco maledetto. Giornata indimenticabile. La nostra punta di diamante in azione. A presto.
Data Autore Titolo
IL "TAGLIAFUOCO" Appena strempato!
febbraio 2008
Lione
    Commento
Il tagliafuoco maledetto. Giornata indimenticabile. La nostra punta di diamante in azione. A presto.
Data Autore Titolo
IL "TAGLIAFUOCO" MALEDETTO
01/03/2008
AlbyDody
    Commento
La giornata di oggi penso che non la dimenticheremo! Doveva essere una passeggiata in zona per trovare dei raccordi con "La piana dei cavalli" e con il "Cottage", invece un roglio. Strade che 15 anni f lo erano, dopo alluvioni son diventate sentieri con canaloni profondi un metro. Poi il gran finale con TAGLIAFUOCO in ripida discesa che finisce nel nulla! Tornare indietro in salita ripidissima con pietre smosse! Solo la nostra punta di diamante (Lallo), cmq dopo vari tentativi, stato il nostro "Caronte" riuscendo a riportare su ben tre moto! (NB: senza casco da sciacallo). Alla fine solo scivolate senza conseguenze, paesaggi bellissimi e cmq un raccordo stato trovato.. Alla prox troveremo quello col Cottage. Ciao a tutti.
Data Autore Titolo
Chi loce...strempa
17/02/2008
AlbyDody
    Commento
Caro Lallo, tu sei loce, ma i segni della strempata restano fotografati!!! Comunque una bella provata, finalmente senza guardare il GPS. PS: Francoooooooooooo, o Francoooooooooo il GPS sequestrato.
Data Autore Titolo
giro di natale
23.12.07
Lione
    Commento
giro bello e bella cumpangia. Capra in discesa divertentissima, ma la cosa pi bella stato il trenino canterino
Data Autore Titolo
Natale 2007
23/12/2007
AlbyDody
    Commento
Anche quest'anno si svolto l'ormai classico incontro per gli auguri di natale.